Sunday, 1 November 2009

Ali Dia: chi era costui?

Erano gli anni novanta, il calcio britannico cercava di riaffermarsi a livello internazionale ingaggiando stelle straniere da tutti i continenti, pur di rendere il loro calcio fisico e macchinoso (come non ricordare il tipico calcio all'inglese "palla lunga e pedalare") piu' affascinante ed esotico agli occhi del proprio pubblico.

Scorreva l'anno 1996, Souness, il baffutto allenatore del Southampton, squadra che militava in Priemer League, ingaggio' Ali Dia, dopo aver ricevuto una telefonata dall'ex-pallone d'oro George Weah. Quest'ultimo, fece una chiamata affermando di essere suo cugino e raccontando che Ali aveva giocato per il Paris-Saint- Germain e aveva vestito per tredici volte la maglia del suo paese.
In realta', niente di tutto questo era vero, la telefonata fu fatta da un amico di Ali Dia, il quale non aveva mai vestito la casacca del Psg e della sua nazionale.
Ali dopo una carriera disastrosa in Francia, in Germania ed in Inghilterra decise di puntare in alto e tramite un raggiro alla "Pierino", utilizzando un semplice telefono, riusci' ad "estorcere" un contratto di un mese al Southampton.
Dia gioco' solo una partita con la maglia numero 33, contro il Leeds United il 23 novembre 1996, partita persa dai poveri Saints. Durante il match sostitui' il Re Mida e capitano Matthew Le Tissier, dopo 32 minuti dall'inizio dell'incontro. La sua performance fu disastrosa, dimostrando scarse qualità tecniche e tattiche. Dia aveva una felpata di un elefante e la letalita' sotto porta di una mosca. Fu sostituito dopo solo 53 minuti di gioco. Cosi' questo giocatore sconosciuto ai piu' per una sola volta gioco' una partita nella massima serie inglese avendo il suo momento di gloria.

Tuttavia questo fatto rimarco' l'incompetenza calcistica di Souness, il quale fu immortalato nel folklore calcistico britannico per essere stato vittima di una truffa tanto incredibile quanto buffa. Difatti oggi fa il commentatore tv e non piu' l'allenatore.

Le Tissier stesso ha ricordato la storia in un'intervista televisiva (vedi il link alla fine dell'articolo), affermando che Dia aveva trascorso solo un weekend al club. La sua prima apparizione in allenamento non diede una buona impressione e gli stessi giocatori del Southampton erano convinti di non vederlo piu'. Ma poi contro ogni pronostico fu convocato in panchina. La sua prestazione sul campo dopo il suo arrivo a sostituire Le Tissier è stato a dir poco scioccante se non incredibile. Era talmente imbarazzante da guardare che sembrava Bambi che correva sul ghiaccio.

Dopo quell'apparizione si persero le sue tracce e riapparve qualche tempo dopo in una squadra amatoriale. Ha continuato a studiare business all'Universita' di Newcastle conseguendo la laurea nel 2001.
Ali Dia ha raggiunto uno stato di popolarita' tale fra i tifosi di calcio che è regolarmente in lista nei quotidiani britannici come uno dei giocatori peggiori mai apparsi nella Premier League inglese.

No comments:

Post a Comment